mercoledì, 04 Agosto 2021

Nasce “University for Innovation”. Tre atenei che guardano al futuro

Da non perdere

La felicità, dicono, è reale solo se condivisa. Condividere il progresso e l’innovazione, trasformare l’idea in progetto e il progetto in progresso. Con questo auspicio maieutico è nato il primo progetto italiano di valorizzazione della ricerca interuniversitaria. Si chiama University for Innovation ed è costituita dall’ Università di Bergamo, da Milano-Bicocca e dall’Università di Pavia.

Un tour d’eccellenza nell’innovazione Aerospaziale, nella Life science e nella biotecnologia, nell’Agrifood, Materiali, Energia e ambiente, ICT, Industria Culturale, Mobilità sostenibile. Un viaggio nel futuro con 40 spin off attivi, 41 dipartimenti coinvolti, oltre 2 mila ricercatori e più di mezzo milione di euro impiegato nel progetto.

Un progetto, quello dell’U4I, che si ispira alle migliori esperienze degli istituti di ricerca universitaria e che vuole attrarre capitali da investitori internazionali, valorizzando un grande portafoglio di brevetti (oltre 100).

Progetto ambizioso quello presentato l’11 aprile dai tre rettori degli atenei, Cristina Messa di Milano-Bicocca, Remo Morzenti Pellegrini dell’Università di Bergamo e Fabio Rugge dell’Università di Pavia, che guarda al mercato, e che potrà diventare in breve tempo una best practice da replicare.

Un progetto che sarà in grado anche di far emergere talenti: ogni anni tramite una “call for ideas” U4I selezionerà le ricerche più interessanti. Ricerca e incubazione, quindi, con finanziamenti e con il supporto di team specializzati.

In bocca al lupo al nuovo Direttore Enrico Albizzati. Mutuando il Flaiano del “coraggio, il meglio è passato”, ci aspetta un avvenire ottimista e razionale.

 

di Francesco Rosati

[dt_quote font_size=”normal”]Un progetto che si ispira alle migliori esperienze degli istituti di ricerca universitaria e che vuole attrarre capitali da investitori internazionali[/dt_quote]

- Advertisement -spot_img

Talk For

F&NEWS