mercoledì, 04 Agosto 2021

Un miliardo per la metropolitana di Londra

Da non perdere

BAI ha ottenuto un contratto per costruire una rete mobile 4G per il sistema ferroviario della metropolitana di Londra, impegnando 1 miliardo di sterline per migliorare la connettività della capitale nei prossimi due decenni

BAI Communications si è aggiudicata un contratto per la realizzazione di una rete mobile host neutrale per la metropolitana di Londra, a seguito di una procedura di gara competitiva.

Il progetto comporterà una rete mobile compatibile con 4G e 5G installata in tutto il sistema di trasporto pubblico entro il 2024. BAI afferma che spenderà 1 miliardo di sterline per migliorare la connettività di Londra nei prossimi 20 anni, inclusa l’installazione della fibra adiacente alla rete della metropolitana che potrebbe anche collegare edifici locali.

«La nostra partnership a lungo termine con TfL trasformerà completamente l’esperienza dei passeggeri, oltre a contribuire a rilanciare l’economia di Londra e fornire benefici sociali per gli anni a venire. Costruendo qui la rete più avanzata del suo genere al mondo, stiamo aiutando Londra a scavalcare altre grandi città in termini di connettività e a garantire che la capitale rimanga il luogo più attraente per gli investimenti», ha spiegato Billy D’Arcy, CEO di BAI Communications UK. «Per tutta la durata di questa concessione, prevediamo di investire oltre 1 miliardo di sterline nel programma Connected London». 

«Stabiliremo anche una nuova rete in fibra ad alta capacità per tutta la città in tutta Londra e sfrutteremo la potenza del 5G e dell’Internet delle cose per sbloccare nuove opportunità per l’innovazione tecnologica», ha continuato D’Arcy. «Le nostre ampie credenziali di fornitura di infrastrutture connesse e soluzioni di rete su larga scala ci posizionano perfettamente per capitalizzare l’attrattiva commerciale in rapida crescita delle soluzioni aziendali 5G e delle applicazioni smart city». 

L’accesso all’ingrosso alla rete mobile sarà venduto a società come BT, Vodafone, O2 e Three, anche se quanto questi operatori saranno disposti a pagare, dato che è improbabile che siano in grado di spendere di più per l’accesso alla rete, resta da vedere. 

La copertura mobile sarà disponibile in diverse stazioni trafficate, tra cui Oxford Circus, Bank e Tottenham Court Road, entro la fine del 2022, mentre il resto della rete sarà implementato entro la fine del 2024.

Questa è una grande vittoria per BAI, una società che non è estranea alla gestione di infrastrutture di connettività per le reti ferroviarie sotterranee, avendo già realizzato progetti simili a New York, Toronto e Hong Kong.

«Questo progetto beneficerà della nostra vasta esperienza e competenza nella progettazione, costruzione e gestione di queste reti in ambienti incredibilmente difficili e nella fornitura di soluzioni 5G e casi d’uso a vantaggio di aziende, cittadini e servizi pubblici», ha affermato il CEO del gruppo BAI Igor Leprince, osservando che questa è stata una vittoria significativa per la strategia di crescita dell’host neutrale dell’azienda. 

Articolo a cura di Harry Baldock, TotalTelecom

Traduzione a cura di Luigi Santoro

- Advertisement -spot_img

Talk For

F&NEWS