mercoledì, 04 Agosto 2021

LA SCIENZA DIETRO IL SORRISO DI MONNA LISA

Da non perdere

Leonardo da Vinci amava pensare di essere tanto bravo in ingegneria quanto lo era nella pittura, e anche se, in realtà, non era proprio così (nessuno era tanto bravo nell’ingegneria quanto lui lo era nella pittura), alla base della sua creatività c’era l’entusiasmo per l’incrocio di discipline diverse. Con una passione al contempo giocosa e ossessiva, ha portato avanti studi innovativi sull’anatomia, la meccanica, l’arte, la musica, l’ottica, l’ornitologia, le macchine per volare, la geologia e le armi. Voleva sapere tutto quello che c’era da sapere su tutto ciò che poteva essere conosciuto. Con i piedi piantati all’incrocio tra le arti e le scienze, è stato il genio più creativo della storia.

 

Continua a leggere l’articolo di Walter Isaacson su The Atlantic.

- Advertisement -spot_img

Talk For

F&NEWS