martedì, 22 Giugno 2021

Il potere dell’IA nei mercati emergenti

Da non perdere

Si prevede che l’intelligenza artificiale contribuirà con $ 15,7 trilioni di dollari all’economia globale entro il 2030, fornendo valore socioeconomico a tutte le fasce della società nei prossimi anni. E una parte sostanziale di questo totale andrà alle economie emergenti.

 

KREUZLINGEN – L’intelligenza artificiale sta permeando quasi ogni aspetto della vita nelle economie avanzate. Dai governi alle imprese agli individui, la portata dell’IA è ampia e la sua attuazione si sta trasformando.

 

Ma i benefici non si fanno sentire solo nel mondo sviluppato. Si prevede che l’IA contribuirà con $ 15,7 trilioni di dollari all’economia globale entro il 2030, fornendo valore socioeconomico a tutte le fasce della società nei prossimi anni. E una parte sostanziale di questo totale andrà alle economie emergenti, dove l’IA sta già aiutando ad affrontare problemi profondamente radicati.

 

Le enormi somme investite nell’intelligenza artificiale illustrano il potenziale che molti vedono in questa nuova tecnologia. Secondo le stime dell’International Data Corporation, la spesa globale per l’IA raggiungerà circa $ 36 miliardi nel 2019, un notevole aumento del 44% rispetto al 2018. Tale cifra dovrebbe superare $ 79 miliardi entro il 2022.

 

Il motivo per cui viene investito così tanto denaro nell’intelligenza artificiale è ovvio: il valore aziendale mondiale da cui derivare dovrebbe salire a 3,9 trilioni di dollari entro il 2022, oltre tre volte i 1,2 trilioni di dollari di valore generato nel 2018. E non solo perchè le aziende stanno beneficiando dell’adozione dell’IA. Sono anche gli agenti chiave del cambiamento, che consentono a milioni di persone nei paesi in via di sviluppo di beneficiare di maggiori efficienze, sia incrementali che di vasta portata.

 

Grazie alla raffinatezza dell’IA, molti credono che si presti meglio alle applicazioni nelle economie sviluppate. Ma l’IA è forse ancora più rilevante nei mercati emergenti, che stanno sfruttando le opportunità che crea per produrre significativi guadagni sociali ed economici. L’intelligenza artificiale sta abilitando nuovi prodotti e modelli che stanno aiutando i più poveri a salire la scala economica attraverso soluzioni che superano le tecnologie esistenti.

 

Ad esempio, la mancanza di accesso al credito ha rappresentato un grave ostacolo allo sviluppo socioeconomico, ma ora l’IA sta contribuendo a eliminare questo collo di bottiglia nelle aree più remote e più povere del mondo. Dai villaggi indonesiani alle terre agricole in Kenya e Madagascar, i sistemi abilitati e l’intelligenza artificiale stanno contribuendo a rendere il denaro accessibile a piccoli imprenditori e agricoltori, non solo dando il via a un circolo virtuoso di servizio per i meno abbienti, ma anche potenzialmente promuovendo la crescita e la produttività. In assenza di storie di credito tradizionali, i fornitori di capitali alternativi utilizzano le applicazioni AI per valutare i potenziali mutuatari e prevedere il default. Esempi importanti includono M-Shwari in Kenya e Ant Financial in tutta l’Asia orientale.

 

In tutte le economie emergenti, gli agricoltori sono in grado di utilizzare dispositivi mobili quasi onnipresenti per accedere a servizi abilitati all’intelligenza artificiale che forniscono informazioni in tempo reale su tempo, utilizzo e requisiti dell’acqua, condizioni del suolo e tempo, consentendo loro di prendere decisioni operative più informate. Questo è solo un esempio di come le soluzioni di intelligenza artificiale a basso costo stanno alterando la vita degli agricoltori a livello globale. Quando si tratta di produzione industriale, una maggiore automazione sta aumentando l’efficienza e riducendo i costi, contribuendo ad aumentare i consumi nel processo.

 

Le applicazioni di intelligenza artificiale vengono anche utilizzate per aiutare a risolvere soluzioni infrastrutturali. Ciò è particolarmente importante nel contesto dei mercati emergenti, dove una forte crescita economica e una rapida urbanizzazione stanno mettendo a dura prova le attività esistenti. Le città intelligenti, le reti intelligenti, i sistemi di traffico integrati in Internet, i veicoli senza conducente e le tecnologie basate su sensori (per citarne alcuni) fanno tutti parte di questo juggernaut AI. Data la velocità dell’urbanizzazione in Asia e in Africa, sarà necessaria l’adozione di soluzioni basate sull’intelligenza artificiale nella fornitura di infrastrutture per garantire il funzionamento regolare delle città.

 

Tuttavia, restano alcune sfide. Un aspetto importante è l’alto costo di implementazione dell’IA nella vita quotidiana. La tecnologia può offrire un enorme potenziale, ma deve anche essere commercialmente valida. Un altro è la sicurezza dei dati. Le domande relative alla privacy e alla mercificazione dei dati non si ridurranno presto e devono essere risolte.

 

In effetti, entrambe le preoccupazioni devono essere affrontate in modo convincente, perché la scelta se adottare l’IA spesso dipende da essa. Garantire una maggiore adozione e un’attuazione equilibrata della tecnologia AI sarà cruciale per la crescita e lo sviluppo economico a lungo termine dei mercati emergenti e man mano che la tecnologia matura, diventerà sia più economica che meglio compresa.

 

Un’altra considerazione per le economie emergenti è la natura mutevole del lavoro, a causa della maggiore applicazione dell’IA nei processi di produzione. Le innovazioni abilitate all’IA stanno probabilmente riducendo la domanda di lavoro, il che rappresenta un grave problema per i paesi con grandi popolazioni in età lavorativa, come India, Indonesia e Bangladesh. Ma l’IA crea anche una finestra di opportunità per i paesi in via di sviluppo per ricollocare la forza lavoro in posti migliori ed a minor intensità di lavoro, aiutando così l’economia a salire nella catena del valore.

 

Dati i vantaggi che l’IA sta già apportando alle economie emergenti, è indispensabile che venga abbracciata in modo più ampio. Sì, i governi dovranno emettere giudizi sfumati, date le sfide che sicuramente esistono nell’adottarlo e attuarlo con successo. Ma l’unico modo per superare queste sfide è affrontarle frontalmente.

 

Articolo originale di FRANK-JÜRGEN RICHTER

 

Traduzione di Claudia Dionisi

 

- Advertisement -spot_img

Talk For

F&NEWS