mercoledì, 04 Agosto 2021

I ROBOT PROGRAMMATI PER SBAGLIARE

Da non perdere

Cosa ci vuole per rendere i robot più benvoluti sul posto di lavoro? La risposta potrebbe essere la programmazione per commettere errori. I ricercatori in Austria hanno recentemente condotto uno studio in cui sono state esaminate le interazioni tra robot e collaboratori umani in un posto di lavoro simulato. Quando alcuni robot hanno commesso degli errori – cosa che erano programmati per fare – le interazioni robot-umane osservate sono risultate più positive di quelle in cui i robot avevano lavorato perfettamente. “Le persone che hanno interagito con i robot difettosi li hanno graditi di più”, dice Nicole Mirnig, ricercatrice presso il Centro per l’interazione umano-calcolatrice dell’Università di Salisburgo e uno dei sei ricercatori sullo studio pubblicato su Frontiers in Robotics e AI.

 

Continua a leggere l’articolo di Alina Dizik su The Wall Street Journal.

- Advertisement -spot_img

Talk For

F&NEWS