Il coronavirus minaccia di ostacolare il boom degli shale-oil negli Stati Uniti per anni

Articolo di Collin Eaton e Rebecca Elliott, The Wall Street Journal Traduzione di Carlo Minopoli Le società Shale Oil americane hanno contribuito a trasformare gli Stati Uniti nel principale produttore mondiale di petrolio, superando i 13 milioni di barili al giorno all’inizio dell’anno. Probabilmente ci vorranno anni, se dovesse mai riaccadere, prima che raggiungano di…